mercoledì 27 agosto 2014

Falesia di Soave: un arrampicata lunga vent'anni

E' uscita nel mese di giugno 2014, in occasione del ventesimo anniversario dalla posa del primo spit, la guida ufficiale della falesia di Soave (VR), redatta dal sottoscritto con la fondamentale collaborazione di Mario Brighente, Simone Gianesini e Mosè Nicoli.

Con l'occasione pubblico alcune anteprime per il rapido utilizzo della stessa. La guida sarà resa disponibile presso la sede CAI di S. Bonifacio e la palestra FASI di Arzignano.
Per quanto riguarda l'articolo introduttivo vi rimando a planetmountain



mercoledì 13 agosto 2014

Cengia Martini

Zona: Piccolo Lagazuoi
Sviluppo: 5 lunghezze
Esposizione: S
Difficoltà: IV+
Chiodatura: ...ogni tanto
Materiale: 10 rinvii, friend, dadi, cordini
Discesa: Cengia Martini
Tempo: 3 h
Partecipanti: io, Damiano, Andrea

Una via che non necessita di nessuna presentazione: roccia sempre bella e proteggibile ambiente solare e accessi/rientri ultra-comodi. Prima mia via dopo lo stop di un mese dovuto ad un artroscopia.




Una via se piove...

Via "Una placca per Fiorenza"

Zona: Sperone sud del Secondo Apostolo
Sviluppo: 4 lunghezze
Esposizione: S
Difficoltà: IV
Chiodatura: Cordoni, spit
Materiale: 10 rinvii
Discesa: Doppie
Tempo: 1 h
Partecipanti: io, Simone

Era una mattina umida e nebbiosa......
noi fermi in attesa di salire la sempre affollata "Arcobaleno" sul Primo Apostolo, toh inizia a piovere: benvenuti nelle Piccole Dolomiti d'Agosto (si legge "Foresta Pluviale).
Il sottoscritto assai scocciato per la levataccia (ed il gasolio andato in fumo) convince il compagno Simon ad eseguire un esercizio di stile arrampicando sulle placche bagnate che si vedono in quel roccione laggiù che ha la parvenza di una piramide. Vidi quegli spit brillare anni orsono durante la ripetizione della Serenella Stenghel, ed oggi ci serve un ripiego.
La via attacca nel punto più basso dello sperone oltre il piccolo ghiaione che lo divide dal Primo Apostolo, in prossimità di un cordone nero. Sale in direttiva dello spigoletto per 4 tiri, la discesa avviene con 3 doppie, soste tutte a spit con anelli di calata. Ottime vie da maltempo.


La via è quella tracciata in bianco
Neanche la pioggia ci ferma..