mercoledì 7 marzo 2012

Rocca di Manerba

Sconfinando..


ci siamo imbattuti per caso in una domenica primaverile e nebbiosa ad arrampicare sulla snobbata scogliera di Manerba del Garda (Brescia)...io non voglio spaccàr le balle...ma mi son fatto la domandina..ma perchè una così lunga scogliera di arenaria vergine a strapiombo su di un Garda pressochè caraibico, con pareti che partono dai 60 metri in su...perchè solo 4 (stupende) vie ??? A me sembra l'eldorado...non so..sarà colpa dei busoni??
Noi abbiamo intenzione di lavorarci su..e se qualcuno ha notizie o vuole una mano o vuole darci una mano si potrebbe aprire qualche itinerario nuovo assieme. Magari strada facendo daremo una risposta a questo perchè.

La struttura della falesia è alquanto insolita, sviluppata a triangolo con un vertice alla base, dalla quale parte la via di attacco di una quindicina di metri che porta ad una sosta vicino ad un alberello dal quale partono la maggior parte delle vie. Per questa cosa potrebbe risultare un pò selettiva a causa del grado (un 6 mi sembra..) ma comunque c'è sempre la possibilità di arrampicare sullo spigoletto che viaggia sul 5b.
La chiodatura è un fritto misto segno delle varie epoche e generazioni di arrampicatori ma ultimamente nella parte bassa è stata sostituita con nuovi spit raumer nuovi di zecca. Soste su catena, alcune con anello di calata e alcune no.

La parte alta delle vie rimane con i vecchi e lunghi resinati penso per la possibilità di calarsi da sopra con dei resinati vicini ad un caratteristico un alberello con una doppia molto psicologica.
 L'unica relazione disponibile in rete la trovate qui http://www.gardaclimbing.it/ROCCAMANERBA.html è un pò confusa e un pò da capire. Noi abbiamo ripetuto i primi due tiri di Granchio Verde e Psycho trovando roccia esaltante ed arrampicata tecnica.



Today, no busoni 
Garda infinito

Granchio verde

Lo spigolo

La parete grigia dove corrono le vie

Nessun commento:

Posta un commento