lunedì 20 febbraio 2012

Nuova cascata di ghiaccio in Val Revolto

Premessa:
La Val di Revolto parte dall'abitato di Giazza in alta val d'Illasi e si inerpica incastonandosi tra le pendici dell'altopiano lessinico a sinistra e delle Piccole Dolomiti a destra. La val d'Illasi è adiacente alla Valdalpone sulla destra idrografica ed è facilmente raggiungibile dalla zona in mezzora: quindi posti magnifici, in inverno poco battuti e dietro l'angolo...un terreno di gioco da scoprire.


Penultimo w/e di febbraio decidiamo di andar a far qualche cascata in alta Val Revolto (Giazza) complice la perturbazione invernale (l'unica dell'anno) della settimana precedente, le cascate bene o male son tutte formate.

Armati di guide vecchie e nuove (la nuova del Bellò e quella del Bosaro) notiamo con piacere che alcune colate pur evidenti dalla strada non sono manco citate (sarà per la bassa quota e la difficile formazione?)
Sta di fatto che  esattamente dietro al rifugio Boschetto, scendendo nell'alveo del fiume, nella zona degli orti forestali, scoviamo una bella colata di 25 metri con tre risalti di cui uno di 90°, valutabile di quarto. La suddetta cascatella è estremamente visibile dalla strada, mi stupisco che non sia mai stata risalita....mboooh..

La cascata è composta da due flussi glaciali, il destro era crollato e il sinistro cantava e vibrava da vuoto, per questo abbiamo deciso di provarla in moulinette, ci siamo inerpicati sule briglie di contenimento del torrente, aggirato un dosso mugoso e calata con doppia da un albero sradicato....(attenzione alle valanghe in stagioni innevate, importanti segni di potenti slavinamenti).


Mi dispiace veramente di non aver potuto fare nessuna foto ma la colpa è della digitale che se ne voluta rimanere a casa, posto comunque uno screenshot dal googleearth per indicare la zona in cui si trova. Confido di poter trovarla in condizioni migliori nelle prossime stagioni.. magari ci attrezziamo una sosta o un cordone per la calata.

Quel che rimane delle cascata Boschetto (2018)

Cascata dell'orco (2018)


Nessun commento:

Posta un commento